Innovazione a scuola: creare gruppi per condividere Buone Pratiche

Innovazione a scuola: creare gruppi per condividere Buone Pratiche

In Puglia è nato spontaneamente un gruppo di lavoro per rilanciare l’attuazione del piano nazionale scuola digitale, ripartendo dal basso per far circolare le buone pratiche

La comunità scolastica pugliese si incontra 

IO c’ero! 🙂

Il 28 Ottobre a Francavilla Fontana, ridente paese della provincia di Brindisi, circa 700 tra insegnanti e dirigenti scolastici si incontreranno nel 1° Meeting dei Docenti pugliesi. La particolarità del meeting sta tutta nelle premesse e nel metodo.. e nel cuore dei partecipanti. Andiamo per ordine. Ho lanciato un post FaceBook dove esprimevo il desiderio…

Sorgente: La comunità scolastica pugliese si incontra – CoderSchool Italia

Innovazione non significa uso smartphone, ma metodi didattici innovativi

Cara ministra Fedeli, Lei, sdoganando l’’utilizzo dello smartphone a scuola, lo giustifica dicendo: “ Non si può continuare a separare il loro mondo, quello fuori dal mondo della scuola” parlando degli studenti.

Sorgente: Innovazione non significa uso smartphone, ma metodi didattici innovativi. Lettera – Orizzonte Scuola

Uso Smartphone ed elettromagnetismo a scuola

Mario Bocola – Si sta dibattendo, in questi primi giorni di ripresa delle lezioni, dell’utilizzo a fini didattici degli smartphone perché ritenuti efficaci per l’apprendimento dal momento che gli alunni di oggi sono dei nativi digitali per cui hanno molta dimestichezza con gli strumenti informatici.

Sorgente: Uso degli smartphone a fini didattici: ma le scuole riusciranno a sopportare l’elettromagnetismo? Lettera – Orizzonte Scuola